Bellaria Igea Marina (RN)-Porto turistico

Il porto è un luogo di ospitalità sicura per le imbarcazioni e per i loro utenti.
Quello di Bellaria nei momenti di massimo utilizzo può avere anche 500 persone che direttamente od indirettamente vi risiedono temporaneamente.
Le persone usufruiranno certamente dei servizi generali che tutta la città turistica sarà in grado di offrire, allo stesso tempo il luogo “porto” dovrà essere in grado di ospitare gli utenti con una serie di servizi dedicati presenti nell’area portuale e facenti parte della stessa. Il progetto prevede la realizzazione di tali servizi con funzioni specifiche e dedicate:
 - servizi alle imbarcazioni costituiti dal rimessaggio, dalla manutenzione, dagli ormeggi, dai locali destinati agli impiegati sia tecnici che amministrativi;
- servizi alle persone costituiti da quelli igienici di prima necessità a quelli più qualificati del “benessere” a quelli del cibo, pubblici esercizi, a quelli commerciali indirizzati alla nautica.
I fabbricati che ospitano tali servizi sono distribuiti nelle aree a disposizione in sequenza con un andamento perpendicolare allo specchio acqueo, e nel rispetto del contorno edificato.
Il riferimento planimetrico è suggerito dalla conformazione della costruzione e del parco della Colonia Roma e dall’andamento del canale fluviale esistente. L’articolazione dei volumi a terra tiene conto di tutte le prospettive visuali migliori sia per chi percorre il lungomare da sud, sia per chi compie lo stesso percorso da nord lungo V.le Pinzon.
La disposizione adottata è quella che anche nei colloqui con la Sovrintendenza era stata considerata come ottimale.

Committente:
Privato
Cliente:
Portur S.p.A.
Descrizione dell'opera:
Nuovo Porto Turistico
Luogo:
Bellaria-Igea Marina (RN)
Progettista architettonico:
Arch. Marco Gaudenzi -Pesaro
Arch. Italo Sandro Rubinetti